Tromba d’aria rompe vetri Tribunale Taranto: sospese le attività

Tromba d’aria rompe vetri Tribunale Taranto: sospese le attività

Il forte vento ha provocato la rottura di vetri all’interno del Palazzo di Giustizia

«È momentaneamente interdetto l’accesso al pubblico nel Palazzo di giustizia» di Taranto «a causa dei danni causati sulle vetrate dalla violenta tromba d’aria verificatasi» ieri pomeriggio. È quanto si legge in un avviso affisso all’ingresso del Tribunale di Taranto a firma del presidente facente funzioni Anna De Simone e del procuratore Carlo Capristo.

La tromba d’aria di ieri, infatti, ha provocato la rottura di vetrate con caduta di vetri all’interno del palazzo. La chiusura temporanea dell’edificio per motivi di sicurezza, «fino a nuovo ordine» e decisa «viste le disposizione perentorie impartite dai Vigili del Fuoco», come si legge nell’avviso, riguarda sia il pubblico, quindi avvocati e utenti, sia il personale dipendente, magistrati e cancellieri e ha comportato la sospensione di tutte le udienze di primo grado civili e penali. Al momento i Vigili del Fuoco sono nel palazzo per verificare i danni, transennare le aree ritenute pericolose e procedere con la messa in sicurezza per consentire la ripresa delle attività.

Lascia un Commento