Coppa Italia, Taranto eliminato dal Sorrento: finisce 0-1 allo “Jacovone”

Coppa Italia, Taranto eliminato dal Sorrento: finisce 0-1 allo “Jacovone”

Decide la rete di Qehajaj nella ripresa

Il Taranto esce, a testa bassa, dalla Coppa Italia di Serie D: allo “Iacovone”, il Sorrento di Guarracino si impone per 1-0 grazie ad una rete realizzata al 27’ del secondo tempo da Qehajaj, abile ad insaccare di testa la sfera sfruttando un’uscita imprecisa del portiere rossoblù Cavalli. Finisce, quindi, l’avventura nella competizione per gli uomini di Panarelli.

IL MATCH – Il tecnico rossoblù sorprende ancora, schierando Araldo nell’inedita posizione di terzino sinistro nei quattro di difesa, rispolverando Infusino sulla corsia di destra. A centrocampo, Guadagno e Gori mediani con Ancora, D’Agostino ed Oggiano a supporto di Salatino, schierato a sorpresa come centravanti. Ci prova il Taranto dopo due minuti: conclusione di D’Agostino, dopo una triangolazione con Ancora, ma la conclusione viene respinta centralmente da D’Oriano. I ritmi sono piuttosto blandi: i rossoblù faticano ad imporre il gioco, i campani cercano di ripartire in contropiede e con lanci lunghi ma la difesa ionica è attenta. Al 17’ viene ammonito Albanese per aver interrotto un contropiede del Sorrento. Il primo brivido arriva al 31’: da corner, Guadagno colpisce il palo, con la sfera che viene poi respinta sul fondo da Masi; sul successivo angolo, la palla termina ad Ancora che, in posizione defilata, calcia sul fondo. Al 31’, sempre sugli sviluppi di un corner, Vitale salva sulla linea una conclusione a botta sicura di Gori. Al 35’ si fa vedere, per la prima volta, la squadra ospite: Guarro lancia Rizzo sulla sinistra, il giocatore vince due rimpalli, si accentra ma calcia debolmente sul fondo. Sempre Gori protagonista, nel Taranto, al 45’:corner battuto sul primo palo, deviazione di testa del centrocampista tarantino con D’Oriano che respinge con istinto. Senza alcun recupero, il direttore di gara manda le squadre al riposo sul risultato di 0-0.

Nel secondo tempo il Taranto prova a spingersi in avanti. Al 7’ conclusione di Oggiano che, con un sinistro a giro, calcia verso la porta di D’Oriano: il tiro finisce fuori di poco. Due minuti dopo, i campani ci provano con De Rosa: incursione del centrocampista e conclusione che termina sul fondo. Al 14’ Cifani ci prova, con una girata: Cavalli para in due tempi. Il gol del Sorrento arriva al 28’: Qehajaj insacca di testa su cross di De Rosa e, su uscita a vuoto di Cavalli, insacca di testa alle spalle dell’estremo difensore rossoblù. Panarelli prova a cambiare le carte in tavola, schierando un Taranto completamente offensivo con gli inserimenti di Favetta, Diakitè e Di Senso ma gli ionici non riescono a creare pericoli alla difesa campana. L’unico brivido, al 43’, è provato da D’Agostino: conclusione col sinistro, indirizzata sul secondo palo, che termina sul fondo. Non bastano i 5’ di recupero decretati dal sig. Catanoso di Reggio Calabria: il Sorrento espugna lo “Iacovone” ed approda agli ottavi di finale della Coppa Italia di Serie D dove incontrerà l’Albalonga, vincitrice per 2-1 contro il Savoia.

TARANTO-SORRENTO 0-1

RETE: 27’st Qehajaj (S)

TARANTO (4-2-3-1): Cavalli; Infusino (24’st Squerzanti), Bova, Albanese (31’st Di Senso), Araldo (18’st Ferrara); Gori, Guadagno; Oggiano, D’Agostino, Ancora (31’st Favetta); Salatino (11’st Diakite). Panchina: Martinese, Manzo, Massimo, Bonavolontà. All. Panarelli.

SORRENTO (3-5-2): D’Oriano, Fusco, Rizzo, Ferro (20’st Paradiso), Russo, Guarro, Masi (13’st Todisco), De Rosa, Qehajaj (31’st Costantino), Cifani (37’st Alfonso Gargiulo), Vitale (48’st Esposito). Panchina: Munao, Manfredi Gargiulo, Bozzaotre, D’Angolo. All. Guarracino.

Arbitro: Luigi Catanoso di Reggio Calabria. Assistenti: Michele Rispoli di Locri e Roberto Sciammarella di Paola.

Ammoniti: D’Agostino, Albanese (T); Qehajaj (S).

Recupero: 0’ primo tempo, 5’ secondo tempo

Note: angoli 8-2 per il Taranto; 250 spettatori.