Duro colpo inferto dalla Polizia di Stato all’attività di commercio illegale di sostanze stupefacenti soprattutto nella Provincia Jonica, in particolare nel Comune di San Marzano di San Giuseppe, sono stati eseguiti due arresti, un 37enne ed un 46enne, entrambi ritenuti presunti responsabili del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

I poliziotti della 5^ Sezione Antidroga della Squadra Mobile hanno notato strani movimenti di persone, noti assuntori di sostanze stupefacenti ed alcuni con diversi precedenti penali alle spalle, nelle vicinanze dell’abitazione di un 37enne della zona. Nonostante il tentativo dell’uomo di disfarsi di alcune dosi nello scarico fognario, gli agenti hanno trovato,  all’interno di un pozzetto di scarico della acque reflue,  di pertinenza  dell’abitazione, due dosi di cocaina confezionate con cellophane di colore rosa termosaldato, dal peso complessivo di circa 1,50 grammi.

All’interno dell’appartamento, inoltre, sono stati rinvenuti 2  bilancini elettronici di precisione di colore grigio, perfettamente funzionanti ed ancora intrisi di sostanza stupefacente, due rotoli di nastro isolante di colore nero; un coltello a serramanico lungo circa 18 centimetri, intriso di sostanza stupefacente; un rotolo di cellophane per imballaggio di colore rosa; una macchina per sottovuoto, intrisa di sostanza stupefacente; 10 buste trasparenti per sottovuoto; 1 telefono cellulare; 1 pacchetto di banconote imballate con cellophane di colore rosa (identico a quello utilizzato per confezionare lo stupefacente), contenente all’interno la somma in denaro contante pari ad euro 3.320,00 suddivise in banconote di vario taglio; l’ulteriore  somma in denaro contante di euro 655,00 suddivise in banconote di vario taglio, verosimilmente provento dell’attività illecita.

Nelle immediate vicinanze dell’abitazione, lungo il muro perimetrale, in un luogo in  uso  esclusivo del soggetto, i poliziotti hanno rinvenuto due involucri in cellophane trasparente contenenti sostanza stupefacente di colore bianco del tipo cocaina, per un peso complessivo lordo di circa 26.50 grammi. Tutto il materiale rinvenuto è stato sequestrato e, dopo aver trasmesso gli atti all’Autorità Giudiziaria competente, il 37enne è stato arrestato e condotto presso la Casa Circondariale di Taranto.

I Falchi della Squadra Mobile, invece, durante i predetti servizi antidroga nella zona del Comune di San Marzano di San Giuseppe, hanno notato un’automobile di colore oro, invertire bruscamente senso di marcia alla vista di una pattuglia dei Carabinieri intenta ad effettuare un posto di blocco. Insospettiti dalla repentina manovra effettuata dall’autovettura, i poliziotti hanno deciso di seguirla e poco dopo hanno osservato il conducente accostare sulla destra per poi scendere dal mezzo, aprire la portiera anteriore dal lato passeggero e posare per terra una busta di carta. A questo punto hanno deciso di procedere ad un controllo, nella busta poggiata a terra dall’uomo sono stati rinvenuti 10 panetti di sostanza stupefacente del tipo hashish, per un peso complessivo di circa 1 chilogrammo ed un involucro di cellophane contenente sostanza stupefacente del tipo marijuana del peso complessivo di circa 2 grammi.

Alla luce di quanto scoperto, tutto il materiale è stato sequestrato e dopo aver trasmesso gli atti all’Autorità Giudiziaria competente, il 46enne è stato arrestato ed associato alla locale Casa Circondariale.