Lo scorso fine settimana a San Giorgio Jonico, i Carabinieri della locale Stazione, durante un servizio finalizzato al contrasto dei reati inerenti gli stupefacenti, hanno arrestato in flagranza di reato un 38enne del posto, presunto responsabile di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

L’uomo, già da qualche giorno aveva destato i sospetti dei militari dell’Arma che lo hanno notato in zone periferiche, alle porte del comune jonico, note per lo spaccio di sostanze stupefacenti.

I Carabinieri, dopo l’irruzione nell’appartamento dell’uomo, nel corso della perquisizione hanno rinvenuto quattro vasi contenenti sostanza stupefacente del tipo “marijuana” in fioritura, altre otto piante già espiantate ed in essicazione, per un totale di 140 grammi, una busta di cellophane trasparente contenente n. 5 “spinelli” già pronti per la vendita e materiale vario per la coltivazione ed il confezionamento dello stesso. 

La sostanza stupefacente è stata consegnata al LASS del Comando Provinciale di Taranto per le conseguenti analisi.

Alla luce del non trascurabile quantitativo di stupefacente rinvenuto, delle modalità di detenzione dello stesso, e tenuto conto anche del materiale per il confezionamento, elementi che indurrebbero a ritenere esistente una finalità di spaccio, il 38enne, fatta sempre salva la sua presunzione di innocenza fino sentenza definitiva di condanna, è stato tratto in arresto nella flagranza e sottoposto, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, agli arresti domiciliari.