I Carabinieri della Compagnia di Massafra con il personale tecnico di una società elettrica, nei comuni di Massafra e Statte hanno scoperto diversi allacci abusivi che alimentavano 9 appartamenti inseriti in complessi residenziali, così raggirando i contatori che, sebbene regolarmente attivi, registravano esigui consumi di energia elettrica rispetto a quelli reali. I controlli effettuati nei due comuni, hanno consentito di rivelare, grazie all’intervento di personale tecnico, l’illecito sistema messo in atto da alcuni residenti.

In diversi casi è stato accertato l’assorbimento di energia elettrica anche dopo aver scollegato il contatore, in altri, invece, interi nuclei familiari risultavano aver interrotto definitivamente il contratto e quindi aver bloccato la fornitura di energia da anni, continuando però ad alimentare le utenze domestiche.

Secondo le stime della società fornitrice, l’energia elettrica illegalmente sottratta ammonterebbe a circa 350.000 KWh, per un danno economico complessivo stimato in oltre 150.000 euro.

Al termine dei controlli, i Carabinieri di Massafra hanno denunciato in stato di libertà, alla Procura della Repubblica di Taranto, gli utilizzatori quali presunti responsabili di furto aggravato e continuato di energia elettrica, fatta salva la loro presunzione di innocenza fino a sentenza di condanna definitiva.