Il personale della Polizia di Stato ha arrestato un giovane tarantino di 21 anni perché ritenuto presunto responsabile del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. I poliziotti della Squadra Mobile, nell’ambito di un’operazione di alto impatto finalizzata al contrasto dello spaccio di sostanza stupefacenti nel Quartiere Paolo Sesto, hanno notato un giovane che a piedi ed a passo svelto dopo aver attraversato Piazza Pertini ha imboccato  Corso Bruno Buozzi.

Lungo il tragitto è stato notato guardarsi intorno con estrema circospezione stringendo al petto un marsupio probabilmente con l’intento di nasconderlo. Nel corso del controllo dei poliziotti, il 21enne, fingendo di acconsentire alla sua identificazione, prendendo un documento dal borsello con uno scatto repentino è riuscito a scappare percorrendo al ritroso il tragitto.

Ritornato in piazza Pertini è salito in sella ad un ignaro motociclista di passaggio con l’intento di dileguarsi definitamente, tentativo non andato a buon fine per la mancata collaborazione  del proprietario della moto. Nonostante il suo estremo, disperato tentativo di far perdere le proprie tracce è stato raggiunto e bloccato dai poliziotti.

La perquisizione personale ha permesso di recuperare un grammo di cocaina, un centinaio di grammi di hashish suddiviso in dosi, una bustina di plastica con circa 10 grammi di marijuana, oltre alla somma di 200 euro in banconote di piccolo taglio. Il successivo controllo nell’appartamento sito poco distante ha permesso di recuperare il materiale utile al confezionamento in dosi delle sostanze stupefacenti. Trasmessi gli atti all’Autorità Giudiziaria competente, il giovane è stato arrestato perché ritenuto presunto responsabile del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti ed è stato posto in regime degli arresti domiciliari in casa dei genitori.