La Polizia di Stato ha arrestato un uomo ed una donna rispettivamente di 49 e 34 anni ritenuti presunti responsabili del reato di rapina impropria.

I poliziotti della Squadra Volante nel primo pomeriggio di ieri sono intervenuti in un supermercato del centro cittadino su richiesta del responsabile che aveva segnalato un furto di prodotti alimentari.

Dalle prime informazioni assunte dai presenti, un uomo ed una donna sarebbero stati bloccati dai responsabili della sicurezza all’uscita del supermercato dopo aver oltrepassato la barriera delle casse, senza il pagamento della merce prelevata pochi istanti prima dagli scaffali.

Dopo alcuni concitati minuti, i presunti ladri sarebbero stati accompagnati dal vigilante negli uffici del supermercato dove avrebbero svuotato la borsa, riconsegnando gli alimenti rubati.

I due, approfittando di un momento di distrazione dei responsabili di quel punto vendita, sarebbero riusciti a dileguarsi, facendo perdere le loro tracce.

Dopo aver accertato i fatti e raccolto ogni elemento utile al ritraccio dei responsabili del furto, i poliziotti hanno ripreso il loro normale servizio di controllo del territorio con l’intento di rintracciare la coppia.

A distanza di circa mezz’ora, gli agenti della Volante sono stati  allertati per un analogo episodio questa volta avvenuto in supermercato di Viale Magna Grecia.

I poliziotti sono intervenuti in soccorso di una donna – responsabile di quel supermercato – che era riuscita a bloccare una coppia riconosciuta dagli agenti come responsabile del furto precedente.

I due, nell’estremo tentativo di eludere il controllo e portare a segno l’ennesimo furto, avrebbero aggredito la donna, spingendola con forza sul cancello d’ingresso del piazzale del supermercato.

Dopo aver riportato la calma ed assistito la vittima dell’aggressione, gli agenti hanno bloccato la coppia.

Nel corso della perquisizione sono stati recuperati nella borsa della 34enne i prodotti alimentari asportati poco prima dagli scaffali per un valore di circa 100 euro.

Nelle concitate fasi, il personale delle Volanti è stato anche avvicinato da un passante che ha raccontato loro di aver riconosciuto i due come i responsabili del furto subito alcuni giorni addietro di tre paia di occhiali di valore dal suo negozio di ottica ubicato poco distante.

Trasmessi gli atti all’Autorità Giudiziaria competente, l’uomo e la donna, con a carico numerosissimi precedenti penali per reati contro il patrimonio, sono stati arrestati e posti in regime degli arresti domiciliari.

Per entrambi gli indagati vige la presunzione d’innocenza fino a sentenza definitiva.