Taranto (Ita) 15 11 2018 Ad oggi l'azienda conferma di essere determinata a spegnere Taranto mentre i Commissari del Governo, dopo dieci giorni dall'atto di citazione, non hanno ancora depositato il ricorso cautelare d'urgenza (ex art. 700) contro la richiesta di recesso di ArcelorMittal. Ricorso che potrebbe permettere al Giudice di bloccare lo spegnimento. Ilva immagini di repertorio, foto del 2012 FOTOGRAFIE DI ANSA/DONATO FASANO , nella foto: Fabbrica Ilva

Problemi sulla rete distribuzione di gas hanno comportato ieri sera il fermo temporaneo dell’Acciaieria 2 e dell’Altoforno 4 del siderurgico ArcelorMittal di Taranto. Lo riferisce la Fim Cisl. In corso le verifiche tecniche dell’azienda sulle cause del guasto.
L’Altoforno 4 è uno dei due in funzione con l’Altoforno 1, mentre l’Acciaieria 2 è l’unica in marcia perché l’Acciaieria 1 è ferma da marzo. Il sindacato di base Usb riferisce inoltre che “diverse volte nei giorni scorsi da uno dei tre camini della centrale è uscito fumo nero. Da verificare se il disservizio di ieri sera possa essere in qualche modo collegato”. L’attività degli altiforni è ripresa oggi a impianti alternati, prosegue Usb aggiungendo che “la situazione tornerà alla normalità, secondo fonti aziendali, nella giornata di domani”.