Ex Ilva, operaio morì schiacciato da nastro trasportatore: 9 imputati a giudizio

Ex Ilva, operaio morì schiacciato da nastro trasportatore: 9 imputati a giudizio

L’ incidente costò la vita al 25enne Giacomo Campo il 17 settembre 2016

Il gup del Tribunale di Taranto Vilma Gilli ha rinviato a giudizio nove imputati per la morte di Giacomo Campo, il 25enne operaio della Steel Service vittima di un incidente sul lavoro il 17 settembre 2016 nell’area esterna dell’Afo4 dello stabilimento siderurgico ex Ilva di Taranto. Si contesta la cooperazione in omicidio colposo e la violazione delle norme sulla sicurezza sul lavoro. Il processo inizierà il 9 giugno prossimo.

L’operaio, nativo di Roccaforzata, rimase schiacciato nel nastro trasportatore dell’Altoforno 4 sul quale stava intervenendo, con altri colleghi, per un’operazione di manutenzione. Gli imputati sono sei dipendenti dell’Ilva – l’ex direttore Ruggero Cola, due capiarea, un caporeparto e due tecnici – e tre della ditta «Steel Service».

Lascia un Commento