Un manichino con una corda al collo sul quale compariva una scritta offensiva nei confronti del direttore generale del Taranto calcio, Gino Montella, è stato trovato appeso a un palo nei pressi dello stadio Erasmo Iacovone. Un analogo atto di intimidazione fu compiuto nel 2017 ai danni dell’ex presidente Tonio Bongiovanni. L’episodio arriva dopo alcuni risultati negativi della squadra che milita nel campionato di serie D Girone H.

Messaggi offensivi contro Montella erano stati scritti anche sui muri esterni dello stadio. Sull’episodio indagano le forze dell’ordine. Il Taranto, indicato alla vigilia tra le formazioni più accreditate per la promozione, attualmente si trova al sesto posto in classifica.