Sabato di controlli della Polizia nel capoluogo: un arresto e due denunce

Sabato di controlli della Polizia nel capoluogo: un arresto e due denunce

Allontanati anche diversi parcheggiatori abusivi da Stazione, Porto Mercantile ed Ospedale

Verso le ore 10.30 di sabato scorso, un equipaggio della Volante, nel corso dei consueti servizi di controllo del territorio, percorrendo discesa vasto, ha notato un giovane camminare a passo spedito. Il suo strano comportamento ha insospettito i poliziotti che hanno deciso di procedere ad un controllo. Il ragazzo, un 26enne originario della provincia di Taranto, si è prima mostrato collaborativo, poi con una mossa fulminea ha strattonato i poliziotti scappando in direzione di città vecchia. La sua fuga è durata poche centinaia di metri grazie alla prontezza dei poliziotti che lo hanno raggiunto e fermato.

Durante la fuga, il giovane è stato visto liberarsi di un piccolo involucro gettandolo tra le auto in sosta. Il personale delle Volanti, dopo averlo fermato, ha recuperato il piccolo involucro all’interno del quale era contenuto poco meno di un grammo hashish. Gli ulteriori controlli hanno accertato che il giovane era sottoposto alla misura della Sorveglianza Speciale con l’obbligo di soggiorno nel suo comune di residenza. Pertanto, accompagnato negli Uffici della Questura, quest’ultimo è stato tratto in arresto per resistenza a P.U. e per le violazioni imposte dalla sua misura di polizia. Intorno alle 14.30 nei pressi della Stazione Ferroviaria, un altro equipaggio della Volante ha proceduto al controllo di due fratelli gemelli originari della provincia nord di Taranto, già conosciuti per numerosi precedenti penali.

I due, come risultato dalle banche dati in uso alle Forze dell’Ordine, erano nel capoluogo pur avendo a loro carico il F.V.O. emesso dal Questore di Taranto nello scorso mese di giugno. I fratelli che non hanno saputo fornire una plausibile spiegazione circa la loro presenza sono stati denunciati per l’inosservanza alle prescrizioni imposte dalla loro misura di polizia. Circa un’ora dopo, i poliziotti, percorrendo in auto Via Principe Amedeo, hanno riconosciuto un giovane pregiudicato di 24 anni camminare a piedi. Considerata l’ora spesso propizia per compiere reati predatori ed in particolare furti su auto, hanno deciso di fermarlo per un controllo. Durante la perquisizione sono stati trovati in una tasca della sua felpa un piccolo involucro di carta stagnola con all’interno un pezzetto di hashish del peso di tre grammi circa.

Dopo il controllo il 24enne è stato segnalato alle autorità competenti come assuntore di sostanze stupefacenti e nei suoi confronti è stato anche proposto il F.V.O. dal capoluogo jonico. Infine, nel fine settimana, numerosi sono stati i controlli ai parcheggiatori abusivi. Tre di questi, rispettivamente davanti all’Ospedale SS. Annunziata e nella zona della Stazione e del Porto Mercantile sono stati identificati e fatti allontanare dal posto.