Organizzavano rapine a poste e gioiellerie: arrestato l’ultimo componente della banda

Si tratta di un 57enne di Pulsano rintracciato a Grottaglie

Nella giornata di ieri la Squadra Mobile di Taranto ha tratto in arresto un 57enne di Pulsano responsabile dei reati di rapina aggravata dall’uso di armi, tentata rapina e detenzione di armi. L’uomo avrebbe aggito con altri malviventi, già sottoposti allo stesso provvedimento.

L’indagine partì da una rapina commessa il 20 agosto presso l’Ufficio Postale di Talsano quando due individui, armati di pistola, costrinsero la direttrice a farsi consegnare la somma di 80 mila euro contenuta negli armadi blindati e nella cassaforte. Tramite la visione delle immagini di una telecamera privata, gli investigatori riuscirono ad individuare le autovetture utilizzate in quella rapina così, nel prosieguo delle indagini, si appurò che i rapinatori avevano effettuato diversi sopralluoghi in una gioielleria di Cesare Battisti, in una banca di Torricella ed una gioielleria di Carosino e che avevano come base un’abitazione di Pulsano.

Tre furono fermati ed arrestati durante la rapina compiuta a Carosino, un quarto uomo è stato arrestato dalla Squadra Mobile di Crotone, mentre il 57enne è stato rintracciato in un’abitazione di Grottaglie.