Hanno fatto irruzione in un bar tabaccheria pensando di mettere a segno un colpo facile facile. Non avevano però fatto i conti con le tre agguerritissime donne presenti nel locale, che hanno costretto i rapinatori a battere in ritirata, dopo avergliele date di santa ragione.

È accaduto a Torre Colimena, località balneare del Comune di Manduria, in provincia di Taranto, dove due malviventi hanno assaltato, la sera del 20 agosto, un’attività commerciale. Con i volti coperti, per non farsi riconoscere, e armati di un fucile giocattolo, i rapinatori hanno tentato di portare via l’incasso di giornata ma sono stati sorpresi dalla coraggiosa reazione di tre donne che si trovavano nel locale.

La prima ad entrare in azione è stata una dipendente, che si è scagliata contro l’uomo in possesso dell’arma giocattolo, seguita dalla proprietaria del bar tabaccheria, che ha cercato di bloccare il secondo malvivente che si era infilato dietro al bancone. Tutta la scena è stata ripresa da una telecamera di sicurezza installata nel locale, che ha immortalato il furioso corpo a corpo tra le due donne ed un rapinatore, che a stento riesce ad allontanarsi, assieme al complice, mentre viene violentemente strattonato. È a questo punto che, nel video, spunta anche una terza donna, la madre della proprietaria, che con una scopa in mano si dirige verso la porta inseguendo i malviventi, fuggiti a mani vuote e costretti a lasciare sul posto una maglietta, un paio di occhiali da sole ed un passamontagna. Elementi che, assieme ai filmati, potranno certamente essere utili all’identificazione dei responsabili: le indagini sono affidate ai Carabinieri.