I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Taranto hanno arrestato, nella flagranza del reato di detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio, un 60enne incensurato del posto. I militari, da tempo, avevano concentrato la loro attenzione sui movimenti che avvenivano nei pressi di una’abitazione di via 2 Giugno, nel quartiere Paolo VI, ed avevano eseguito diversi servizi di osservazione finalizzati ad individuare con esattezza l’appartamento in cui era probabilmente occultato lo stupefacente.

Individuato il luogo di custodia, gli operanti, dopo aver circondato lo stabile, hanno fatto irruzione nell’appartamento del 60enne dove, occultati dietro un armadio della camera da letto, hanno rinvenuto 4 panetti di eroina pura del peso complessivo di kg 2,2.

Nel corso delle operazioni è stata anche rinvenuta la somma in contanti di 8 mila euro, suddivisa in banconote di vario taglio, sottoposta a sequestro in quanto ritenuta provento dell’attività di spaccio. L’uomo, tratto in arresto, su disposizione dell’A.G., è stato tradotto presso la Casa circondariale jonica.

Lo stupefacente sequestrato, che sul mercato avrebbe fruttato circa 90 mila euro, sarà sottoposto alle analisi quali-quantitative presso il Laboratorio Analisi Sostanze Stupefacenti del Reparto Operativo del Comando Provinciale Carabinieri di Taranto.