Furto e ricettazione: fermati sei cittadini bulgari incensurati

Furto e ricettazione: fermati sei cittadini bulgari incensurati

Rinvenuti svariati oggetti hi-tech, elettrodomestici, televisori LCD, biciclette e bigiotteria

I Carabinieri della Stazione di Castellaneta e della locale Compagnia, hanno fermato sei cittadini di nazionalità bulgara, di età compresa tra i 49 e i 22 anni, tutti incensurati, senza fissa dimora, domiciliati nella frazione di Castellaneta Marina, poiché ritenuti responsabili del reato di ricettazione continuata in concorso.

Il Comando Compagnia Carabinieri di Castellaneta, al fine di contrastare la recrudescenza di furti e danneggiamenti consumati all’interno di abitazioni del centro abitato e elle zone rurali di Castellaneta, ha disposto e coordinato una minuziosa attività info-investigativa finalizzata a prevenire e reprimere i reati contro il patrimonio.

I Carabinieri, dopo aver effettuato dettagliate indagini, hanno fatto irruzione all’interno di un’abitazione rurale di Castellaneta Marina, sorprendendo i sei bulgari che, alla vista degli operanti tentavano invano di dileguarsi, venendo prontamente bloccati dai militari. Durante la successiva perquisizione, all’interno dell’abitazione occupata dai sei, i Carabinieri rinvenivano svariati oggetti hi-tech, elettrodomestici, impianti HI-FI, televisori LCD, biciclette e bigiotteria, tutti ritenuti provento dei furti che nell’ultimo periodo si erano verificati in Castellaneta.

La refurtiva rinvenuta più un furgone, di proprietà di uno dei sei fermati, veniva sottoposta a sequestro mentre i sei responsabili, venivano identificati e sottoposti a fermo di indiziato di delitto e, dopo le formalità di rito, tradotti presso la Casa Circondariale di Taranto a disposizione della locale Procura della Repubblica.

Parte della refurtiva, in queste ore, è stata restituita agli aventi diritto, mentre sono in corso ulteriori accertamenti per risalire all’identità dei legittimi proprietari della restante parte del materiale trovato.