Dipendente dell’Asl denunciato per aver rubato materiale di medicazione

Dipendente dell’Asl denunciato per aver rubato materiale di medicazione

L’uomo è stato bloccato dalla Polizia ed accusato di peculato

Nella mattina di ieri, la Squadra Volante ha denunciato in stato di libertà un dipendente della ASL per il reato di peculato.

Durante il servizio di controllo del territorio, nella zona di via Ancona, la pattuglia della Volante ha notato la presenza di una Fiat Panda di colore bianco della ASL, che, con il motore acceso e con il portellone del bagagliaio aperto, era ferma sul ciglio della strada.

Un uomo stava trasferendo una scatola di cartone di medie dimensioni dalla Fiat Panda sul sedile posteriore di un secondo veicolo, una Fiat 600, di colore azzurro, regolarmente posteggiato sul ciglio della strada. Alla vista della pattuglia, in maniera maldestra, ha tentato di coprire con le buste della spesa la scatola di cartone appena poggiata.

Effettivamente, sui sedili posteriori della Fiat 600, di sua proprietà, gli operatori hanno notato la presenza di due scatole di cartone di medie dimensioni contenenti materiale medico-sanitario di vario genere, utilizzato per le medicazioni (varie tipologie di garze sterili, siringhe sterili monouso, guanti chirurgici in lattice, cateteri, bende all’ossido di zinco, diverse soluzioni e confezioni di unguenti per le medicazioni).

Davanti all’evidenza, il soggetto non ha potuto fare altro che ammettere le proprie responsabilità.
Si tratta di un dipendente della ASL presso il Distretto di Via Ancona, con la qualifica di infermiere professionale, che aveva appena terminato il turno mattutino di assistenza domiciliare nella zona di Talsano.

Lo stesso dipendente ha ammesso che ad inizio turno aveva prelevato dall’infermeria della ASL quello stesso materiale per lo svolgimento della sua attività.
Il materiale contenuto nella scatola, riconosciuto come di pertinenza degli Uffici sanitari, è stato restituito. Dopo quanto accertato, si è proceduto alla denuncia in stato di libertà del dipendente della ASL per il reato di peculato.