Gol e spettacolo al “Tonino D’Angelo”: 2-2 tra Altamura e Taranto

Tedesco e Guadalupi rispondono a D’Agostino e Favetta

Gol e spettacolo al Tonino D’Angelo di Altamura. In campo Team e Taranto si danno battaglia per tutti i 90 minuti. Punteggio finale 2-2. Difesa a 3 per l’Altamura con il tecnico “traghettatore” Juniores Leonardo Dibenedetto, in panchina dopo l’esonero di De Luca. Tedesco – Palazzo è la coppia d’attacco. Pellegrino è out tra i pali per il Taranto, sino a fine mese. Al suo posto c’è Cavalli. Ionici che si schierano dietro a quattro.

Primi minuti subito vivaci. Dopo pochi secondi dal fischio di inizio Tedesco si libera bene in area avversaria ma la sua conclusione è troppo alta. Al 4’ arriva la prima occasionissima del Taranto con il colpo di testa di Bova che colpisce la traversa, sugli sviluppi di un calcio di punizione. Partita a tratti equilibrata, ma gli ospiti crescono pian piano, ed ecco al 23’ il vantaggio dei rossoblù: traversone di Di Senso e colpo di testa vincente di D’Agostino. Taranto che si porta sullo 0-1 al Tonino D’Angelo. L’Altamura non ci sta, e Palazzo al 29’ si gira bene ma la sua conclusione mancina termina alta di poco. I ragazzi guidati da Dibenedetto continuano a spingere, ed ecco che al 36’ trovano il pareggio: Cavalli non è impeccabile e Tedesco mette dentro il tap-in vincente che vale l’1-1. E’ festa sugli spalti, ma il match è ancora lungo. Al 38’ ci prova Manzo da fuori con una botta, ben respinta dall’estremo difensore locale. Al 40’ Di Senso, su punizione, cerca la conclusione mancina vincente, ma Scarano è attento e blocca in due tempi. L’Altamura sembra prendere coraggio e cerca di fare la partita, ma al 43’ arriva il nuovo vantaggio ionico. Favetta viene pescato in area tutto solo: stop delicato e tiro mancino che spiazza Scarano. Taranto ancora un volta in vantaggio, punteggio sull’1-2. Nel finale Montemurro prova a pareggiare subito i conti, ma la sua conclusione di testa è troppo debole per impensierire Cavalli. Si va al riposo con il Team Altamura costretto a rincorrere.

La ripresa si apre con i padroni di casa aggressivi. Al 5’ Guadalupi arriva alla conclusione potente, ma centrale, e Cavalli respinge. Al 17’ ci prova Palazzo da posizione difficile che trova la deviazione sul fondo. Si lotta in tutte le zone del campo. Tanti gli errori in fase di possesso e ripartenza per entrambe le formazioni. Team Altamura che spinge alla ricerca del pareggio. Il Taranto gestisce la partita abbassando il proprio baricentro. Al 33’ la svolta della partita: Bova interviene al limite dell’area sull’attaccante bianco rosso e subisce il secondo giallo che vale l’espulsione. Ionici che restano in 10 uomini ed una punizione da posizione pericolosa. Sulla battuta si presenta Guadalupi: tiro deviato in barriera da Pelliccia e palla che termina in rete. E’ il 35’ e i padroni di casa trovano nuovamente il pareggio. 2-2. Ora l’Altamura ci crede. Al 41’ sulle ali dell’entusiasmo Vaccaro mette una palla in mezzo pericolosa, ma Palazzo non riesce ad impattare verso la porta avversaria. Al 44’ il tecnico altamurano Dibenedetto viene allontanato dalla panchina per proteste. Il finale, anziché a tinte biancorosse, vede uscire dalla propria tana il Taranto. Al 46’ punizione mancina di Gori, Scarano mette le ali e devia in calcio d’angolo. Ionici vicinissimi al vantaggio, ma non è finita. Al 48’, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, Massimo viene lasciato tutto solo in area e di testa sfiora il palo alla destra di Scarano. Triplice fischio e 2-2 il punteggio.

Un punto che non accontenta le due formazioni, ma tutto sommato giusto. Il Taranto nel primo tempo riesce a chiudere l’Altamura nella propria metà campo trovando due reti con azioni partite dalla destra. Team Altamura che nella ripresa mette in campo l’orgoglio e trova il meritato pareggio. Positivo ad ora l’effetto post De Luca. A breve la società annuncerà il neo tecnico. In lotta per un posto in panchina Papagni, Villa, Campilongo e Armenise.