Terra delle Gravine tra sharing economy e turismo esperienziale

Incontro promosso dal Comune di Massafra con altre 11 città coinvolte

Presentate presso Masseria “Amastuola” a Crispiano, a un anno e mezzo dall’avvio, le attività di “Terra delle Gravine tra sharing economy e turismo esperienziale”, il progetto sostenuto dal Ministero per i beni e le attività culturali finalizzato all’implementazione di una strategia di valorizzazione dell’area caratterizzata da un ricco patrimonio culturale.

L’iniziativa, promossa dal Comune di Massafra in qualità di soggetto capofila, ha visto la partecipazione dei rappresentati degli altri 11 Comuni della Terra delle Gravine partecipanti al progetto, e delle professionalità coinvolte per l’individuazione della migliore strategia comune da mettere in campo per la valorizzazione dell’intera area a naturale vocazione turistica.

All’incontro hanno preso parte anche il direttore del Dipartimento Turismo Economia della Cultura e Valorizzazione del Territorio della Regione Puglia, Aldo Patruno, e l’assessore regionale all’Industria Turistica e Culturale, Loredana Capone.