A Favetta risponde Turitto: in serie D è 1 a 1 tra Taranto e Bitonto

A Favetta risponde Turitto: in serie D è 1 a 1 tra Taranto e Bitonto

Allo “Jacovone”, prova buona a metà per gli uomini di Panarelli. Bene la squadra di Pizzulli

E’ pari e patta l’esordio in campionato tra Taranto e Bitonto nella prima giornata del torneo di serie D. Due squadre che vogliono esser protagoniste di questo torneo ma jonici ovviamente favoriti alla vigilia. Ne vien fuori un match a tratti noioso ma che regala emozioni alle due tifoserie sin dalle prime battute. Sceglie un 4-3-3 piuttosto coperto il tecnico Pizzulli per questo esordio in serie D del suo Bitonto allo “Jacovone”: Patierno è il terminale offensivo con Lavopa e Turitto sulle ali pronti a ripiegare in fase difensiva. Zona nevralgica del campo affidata a capitan De Santis. Per il Taranto, invece, è un 4-2-3-1 quello scelto da Panarelli con il trio Oggiano-D’Agostino-Squerzanti alle spalle di Favetta.

E sono subito i padroni di casa a partire fortissimo: solo otto minuti di gioco e Manzo appoggia per Favetta che di prima intenzione coglie un clamoroso palo. Ma sono solo le prove generali del gol del vantaggio che arriva un solo minuto dopo: calcio d’angolo di Marsili e palla sui piedi di Favetta che tutto solo non può sbagliare. E’ vantaggio Taranto e bitontini in evidente affanno. Sempre Favetta al 17’ ci riprova con il destro ma non trova la porta. Tre minuti dopo è D’Agostino su punizione a scodellare al centro con Bova abile ad anticipare tutti in corner. Alla mezz’ora sempre D’Agostino e sempre su punizione questa volta ci prova direttamente verso la porta ma Figliolia è abile a respingere. La gara si narcotizza e fila via sino al riposo senza sussulti. Nella ripresa al 7’ è il solito Favetta a raccogliere un cross di Oggiano ed a calciare a lato. Timida la reazione del Bitonto con Patierno due minuti più tardi con una conclusione dalla distanza e la sfera alta. Ma la squadra di Pizzulli alza lentamente il baricentro ed all’11’ ci riprova con Patierno abile a liberarsi in area su un bel cross di Turitto da destra ma meno bravo a calciare in modo preciso. Difesa di casa in difficoltà ed arriva il pari del Bitonto: 17 minuti di gioco e sul corner di Lavopa la sfera arriva sui piedi di Turitto abile a siglare il pari. Sempre l’ala bitontina protagonista quattro minuti più tardi con un colpo di testa parato in due tempi da Pellegrino. Il Taranto si riaffaccia in avanti con D’Agostino alla mezz’ora ma il suo sinistro finisce a lato. Al 38’ l’occasionissima per i padroni di casa: è Marsili direttamente da calcio d’angolo e con una traiettoria beffarda a colpire la traversa a Figliolia battuto. Il Taranto non ne ha più mentre per i bitontini un pari che sa di grande partenza in questo complesso torneo di serie D.