Ilva, sciopero proclamato dai sindacati per l’11 settembre

Ilva, sciopero proclamato dai sindacati per l’11 settembre

La nota: «Attendiamo dal 6 agosto e le risorse sono quasi esaurite»

Proclamato uno sciopero dei lavoratori di tutti gli stabilimenti Ilva per il prossimo 11 settembre Fim Fiom e Uilm con Usb hanno comunucato al Premier Conte ed al Ministro Di Maio le motivazioni della la protesta, dovuta alla mancata convocazione da parte del Governo. Lo riporta l’Ansa. I sindacati fanno sapere che “Le risorse finanziarie sono ormai quasi esaurite e il 15 settembre scade l’amministrazione straordinaria”. “Dal 6 agosto – proseguono i sindacati metalmeccanici – attendiamo notizie per la ripresa del negoziato e la valutazione di legittimità da parte del ministero della gara per l’aggiudicazione del gruppo Ilva”. “Lunedì 27 agosto – precisano – abbiamo unitariamente sollecitato il governo a convocare tutte le parti e ad oggi non abbiamo ancora avuto risposta”. I sindacati, dunque, “nel permanere delle condizioni attuali”, annunciano per l’11 settembre gli “scioperi in tutti gli stabilimenti del gruppo Ilva” e un “presidio al Mise”.