Persone in difficoltà: il Comune di Taranto aderisce al Pon Inclusione

Persone in difficoltà: il Comune di Taranto aderisce al Pon Inclusione

Assegnati fondi che ammontano a circa 95 mila euro

Il Comune di Taranto ha aderito all’ Avviso 4 Pon Inclusione – PO I FEAD per il sostegno a persone in povertà e marginalità estrema e per il finanziamento di progetti nelle principali aree urbane e nei sistemi urbani di interventi mirati per il potenziamento della rete dei servizi per il pronto intervento sociale per persone senza fissa dimora.

Tra gli obiettivi del programma rientra anche il rafforzamento del servizio di distribuzione di beni di prima necessità destinati alla cura della persona e l’implementazione dei servizi di supporto alla pronta accoglienza attraverso l’estensione di convenzioni ed accordi in essere con i servizi di accoglienza diurna e notturna presenti sui territori.

“L’adesione al Pon 4 inclusione ed alla relativa convenzione – spiega l’assessore al welfare Simona Scarpati – è un ulteriore ed importante risultato che l’amministrazione Melucci persegue per la tutela delle fasce fragili della società. In linea con gli obiettivi del Sindaco e con la sua guida, la governance del welfare territoriale è rivolta al rafforzamento ed al potenziamento della rete di servizi in favore di indigenti e fasce fragili, per dare sistematicità ed organicità ad interventi di cura e prevenzione per chi versa in condizioni di marginalità sociale e povertà estrema”.

In particolare, l’assegnazione del finanziamento consentirà di attivare servizi di presa in carico per senza fissa dimora e neomamme in disagio sociale, sportelli informativi di supporto ai neogenitori in fragilità economica, unità di strada per il contrasto alla povertà estrema.

I fondi assegnati al Comune di Taranto ammontano ad euro 95.537,50 e costituiscono una ulteriore importante risorsa che si va ad aggiungere a quanto già previsto nel piano sociale di zona, nel bilancio dell’ente e negli altri progetti pon e Pac che sono in essere.