Ilva: Di Maio, piano Mittal non soddisfa

Ilva: Di Maio, piano Mittal non soddisfa

Chiesti dei miglioramenti sul piano ambientale e occupazionale

«Ho chiesto ad ArcelorMittal dei miglioramenti sul piano ambientale e occupazionale e per me non sono ancora soddisfacenti”. Lo ha detto il ministro dello Sviluppo economico e del Lavoro, Luigi Di Maio, al termine del tavolo sull’Ilva al quale, contestando un eccessivo allargamento della partecipazione, erano assenti il sindaco di Taranto e i primi cittadini dell’era di crisi, il presidente della Provincia ionica, e il presidente di Confindustria Taranto. So bene che questa procedura può sembrare inusuale, ma ci tenevo a far vedere a tutti i soggetti interessati l’evoluzione del piano da parte di Mittal, avrebbe detto Di Maio secondo quanto riferito da fonti presenti al tavolo. Quanto alla procedura per l’aggiudicazione del siderurgico, Di Maio ha poi precisato che “se il governo precedente ha sbagliato la gara, si prende una responsabilità senza precedenti. Non me la prendo io”. “Mi auguro – ha concluso – che tutto sia in regola”, ma “se non dovesse essere così, porto tutte le carte in Procura».