Tris di D’Agostino contro la Turris ma il Taranto finisce quarto

Tris di D’Agostino contro la Turris ma il Taranto finisce quarto

I campani condannati ai playout. “Jacovone” resta blindato

Serviva un successo ma anche la concomitante non vittoria dell’Altamura sul campo del Nardò. Alla fine al Taranto di Cazzarò non basta il tris alla Turris per festeggiare la terza piazza in graduatoria. Ai campani, invece, toccheranno i playout. Si partirà dal quarto posto per gli jonici in una lunga e complessa rincorsa a quello che potrebbe esser il sogno del ritorno tra i professionisti. Lo Jacovone si conferma stadio blindato e Cazzarò manda in campo il tridente pesante con Diakitè affiancato da D’Agostino ed Ancora.

La Turris di Carannante prova a fermare subito le sortite dei padroni di casa ma al 28’ capitola dopo una svirgolata di Caso e la perfetta incursione di D’Agostino che non lascia scampo a D’Inverno. Ma gli ospiti non ci stanno e cercano con insistenza il pari nel finale di prima frazione. Al 40’ è Liberti a calciare potente ma Pizzaleo respinge con Guarracino abile ad anticipare tutti e Giannotta salva sulla linea di porta il più facile delle marcature. Due soli giri di lancette e lo stesso Pizzaleo commette fallo su Guarracino, il direttore di gara non può far altro che fischiare il penalty dopo aver ammonito lo stesso estremo difensore di casa. Dal dischetto si presenta l’ex Improta ma Pizzaleo si riscatta e salva il risultato mandando le due squadre sull’1 a 0 al riposo.

Dagli spogliatoi torna in campo un Taranto più propositivo e decisamente più concreto: al 12’, infatti, arriva il raddoppio: è sempre D’Agostino a finalizzare una bella azione di Galdean per la sua doppietta personale e la gioia dei tifosi jonici. Cinque minuti e c’è il secondo penalty di giornata questa volta per il Taranto: Caso atterra Diakitè ed il direttore di gara non ha dubbi. Dal dischetto è sempre D’Agostino a calciare di potenza ed a portare a casa il tris personale e di squadra. La Turris accorcia le distanze al 33’ grazie ad un gran destro al volo di Improta che beffa Pizzaleo. Girandola di cambi e tre minuti di recupero non cambiano più il risultato finale mandando ai play-out la Turris e lasciando in quarta piazza il Taranto che ora dovrà affrontare i play-off.