Capannoni e auto di lusso sotto sequestro: tolti al boss beni per 800mila euro

Capannoni e auto di lusso sotto sequestro: tolti al boss beni per 800mila euro

Inchiesta avviata nel 2016 nei confronti di un affiliato del clan Soloperto

Beni per un valore di 800 mila euro sono stati sequestrati dai carabinieri a Brindisi e a San Marzano di San Giuseppe (Taranto) su richiesta della Dda di Lecce. Si tratta di un un Centro vendita di pneumatici, un capannone industriale, un autocarro e un’autovettura di grossa cilindrata, che sarebbero riconducibili, secondo gli investigatori, a Ottavio Fornaro, di San Marzano di San Giuseppe, già condannato per associazione mafiosa e ritenuto appartenente al clan Scu ‘Soloperto’ della stessa zona.

Nell’aprile del 2016 fu eseguito un altro decreto di sequestro, per un valore stimato di 100mila euro, che interessava beni mobili e immobili intestati a terze persone. Il secondo provvedimento, a quanto si apprende, scaturisce dalla stessa indagine e va a completamento di quello precedente.