Anziana donna aggredita al Pronto Soccorso: dichiarata morte celebrale

La vittima è stata colpita alla testa da un uomo

Omicidio all’interno dell’ospedale Santissima Annunziata di Taranto. Una donna di 73 anni è stata uccisa con uno o più colpi alla testa sferrati con un oggetto contundente, forse un punteruolo.

L’autore del delitto, un uomo di circa 40 anni con capelli lunghi e ricci, è stato visto da più testimoni allontanarsi dall’ospedale subito dopo l’aggressione. L’intera scena dell’omicidio è stata ripresa dalle telecamere di sicurezza. La polizia avrebbe già identificato l’uomo che è ricercato.

Il delitto è avvenuto intorno alle sei del mattino. L’anziana vittima era stata portata la sera prima al pronto soccorso dalla figlia e dalla badante, che è stata la prima testimone ad essere ascoltata dagli investigatori. Subito dopo il triage, la donna si trovava al piano terra dell’ospedale nelle stanze adiacenti a quelle di osservazione in attesa di ricevere le prime cure.

L’aggressore l’ha violentemente colpita con un oggetto alla testa uccidendola sul colpo. Non è chiaro se l’uomo conoscesse la donna oppure se si è trattato del gesto sconsiderato di uno squilibrato. Alcuni testimoni avrebbero riferito di aver visto l’uomo aggirarsi per il pronto soccorso diverse ore prima del delitto.